Errori comuni in italiano

Uno degli errori che vengono fatti più spesso da chi studia l'italiano come lingua straniera

In questo video spiego un errore che viene fatto molto spesso da chi studia l'italiano.

L'errore riguarda una serie di sostantivi maschili che terminano per -A (problema, sistema, programma, enigma, ecc.). Molte persone che studiano l'italiano sbagliano questi sostantivi e li interpretano come sostantivi femminili.

Se vuoi sapere come evitare uno degli errori più comuni in italiano, clicca sul video qui sotto!

Altri errori comuni:

Uno degli errori più comuni in italiano:
I sostantivi maschili in -A come "programma", "sistema", "problema", ecc.

In questo video spiego come evitare un errore piuttosto diffuso, che consiste nell'interpretare come sostantivi femmminili alcuni sostantivi che terminano in -A (problema, programma, sistema, ecc.)

Nel video spiego nel dettaglio questo errore

Nota: Questo è un video per chi sta imparando la lingua italiana. Per "errori più comuni in italiano" intendo gli errori fatti da chi studia l'italiano come lingua straniera, non gli errori commessi dai madrelingua italiani.

Se vuoi parlare bene l'italiano evitando gli errori più diffusi, questo video fa per te!

Per maggiori informazioni sul video, clicca qui!

Se stai imparando l'italiano, ISCRIVITI al canale Youtube unlearningitalian.org! Su questo canale, infatti, pubblico regolarmente delle videolezioni in cui spiego gli errori più comuni e come evitarli.

Cos'è questo video?

In questo video parlo di uno degli errori più comuni in italiano* e indico come evitarlo. L'errore riguarda una serie di sostantivi che terminano in -A.

Nel video qui sopra:

  • spiego in modo dettagliato questo errore;
  • faccio alcuni esempi concreti con questo errore;
  • spiego perché è sbagliato dire così;
  • indico qual è la forma corretta e/o come bisognerebbe dire;

*Nota: Quando dico "gli errori più comuni in italiano" mi riferisco agli errori fatti da chi studia l'italiano come lingua straniera, non agli errori fatti dai madrelingua italiani. Questi video sono delle lezioni di italiano per stranieri.

Per chi è pensato questo video?

Questa è una lezione di italiano per stranieri. In altre parole, questo video è pensato per chi sta imparando l'italiano come lingua straniera. Mi riferisco, ad esempio, a:

  • chi sta imparando la lingua italiana da autodidatta, per esempio guardando dei video su YouTube;
  • chi sta seguendo corsi o lezioni di italiano;
  • chi sta imparando l'italiano con delle lezioni private; ecc.

Queste persone spesso fanno l'errore di cui parlo nel video. Il video si rivolge alle persone interessate a parlare bene l'italiano evitando gli errori più diffusi.

Trascrizione completa del video (testo integrale)

Di seguito trovi il testo del video (l'ho trascritto manualmente parola per parola).

Salve gente, io sono Luca e in questo magnifico episodio volevo parlare di un errore veramente molto comune, che riguarda alcuni sostantivi maschili che terminano per A. Questo è un errore che mi capita di vedere veramente molto spesso, e riguarda una categoria particolare di sostantivi. Sostantivi che terminano in -A che tuttavia sono maschili. E quindi ho notato che questa cosa crea un po' di problemi, perché di solito i sostantivi che terminano in -A sono femminili, quindi se una persona vede un sostantivo che termina in -A, le viene spontaneo pensare che sia un sostantivo femminile. In realtà c'è una categoria di sostantivi in italiano che terminano con la lettera -A e tuttavia sono maschili. Nello specifico in questo episodio volevo parlare di quattro parole. Le parole sono "problema", "sistema", "programma" "enigma". Allora, le prime tre sono piuttosto comuni, la quarta un po' meno. Come dicevo, queste sono parole maschili. Quindi sarà "il sistema" "i sistemi", "il problema i problemi", "il programma i programmi" e allo stesso modo "l'enigma gli enigmi". Voi mi potreste dire "Eh va be', Luca, è ovvio che sia così, queste cose le sanno tutti!". Ok va bene, se non avete mai sbagliato, se non avete mai fatto errori con queste parole, non c'è nessun problema. Il fatto è che spesso mi capita di vedere due tipi di errori distinti. Il primo tipo di errore, che in realtà è molto meno frequente, è il seguente: Mi capita di sentire cose di questo tipo - "un problemo", oppure "un programmo". Quindi la persona si ricorda che la parola è maschile, quindi mette la desinenza -O. Tuttavia queste parole hanno la desinenza -A. Come dicevo, quest'errore è sicuramente meno frequente dell'altro errore, che è il seguente. Invece che dire "il problema", molte persone dicono "la problema". Oppure, ancora più frequente, invece che dire "il sistema", "la sistema". Oppure "il programma" è la forma corretta, molte persone dicono "la programma". Questo vale per il singolare, ma è ancora più vero per il plurale. Infatti mi capita spesso di sentire stranieri che parlano italiano e che dicono: "le probleme". Oppure "le sisteme" oppure "le programme". Quindi in sostanza fanno un'analogia, c'è la -A, quindi al plurale sarà -E. Da un punto di vista logico è tutto giusto, solo che c'è un problema, questi sostantivi sono eccezionali nel senso che hanno il singolare in -A, sono maschili, e hanno quindi il plurale in -I e quindi vogliono l'articolo maschile. Quindi sarà "il problema i problemi", "il sistema i sistemi", "il programma i programmi". Poi in particolare questo discorso vale per le parole di questa categoria che sono un po' meno frequenti. Per esempio "enigma". Molte persone danno per scontato che "enigma" sia femminile. Quindi dicono "le enigme". In realtà "enigma" è maschile, quindi sarà "enigma enigmi". Allo stesso modo altre parole più rare che fanno parte di questa categoria sono "cataclisma" che quindi farà "cataclisma cataclismi", "marasma", quindi "il marasma i marasmi", anche se "i marasmi" non è che sia tanto frequente. Comunque facciamo un esempio di come suona una frase con la parola "problema". Io potrei dire una frase di questo tipo: "Questo problema è molto diffuso". Come vedete c'è "questo problema" perché è maschile. Oppure, facciamo un esempio con la parola "sistema": "Questo è il sistema più rapido". Come vedete, questo è il sistema più rapido, perché "sistema" è maschile. Facciamo un esempio con la parola "programma". Potrei dire: "Questo programma è molto costoso". In questo caso ho usato la parola "programma" col significato di "software". Quindi come vedete, gli aggettivi sono al maschile, perchè programma è maschile. Ecco, spero che sia tutto chiaro. Ci tenevo a fare questo video perché quest'errore in realtà è frequentissimo. Forse perché non viene spiegata questa regola o probabilmente viene spiegata all'inizio, quando uno ha appena iniziato a studiare, e poi uno nel corso del tempo si dimentica di questa cosa, no? Mi capita veramente spesso di sentire stranieri che studiano l'italiano che dicono "le probleme", "le sisteme" e così via. Questa confusione è probabilmente dovuta al fatto che queste parole, che io sappia, derivano dal greco e in realtà poi sono internazionali nel senso che sono state importate un po' in tutte le lingue europee. Però in ciascuna lingua hanno adottato uno o l'altro genere. Mi riferisco alle lingue col genere grammaticale. In italiano hanno adottato il genere maschile. In altre lingue hanno adottato il genere femminile. Quindi, anche se magari nell'altra lingua la radice è la stessa di "problema", nell'altra lingua ha genere femminile, la persona che ha questa madrelingua, quando studia l'italiano, ha delle difficoltà perché dà per scontato che questa parola sia femminile. Come dicevo, parole come "sistema", "programma", e "problema" soprattutto, esistono in molte lingue europee. In italiano sono maschili, in altre lingue sono femminili. Ecco, questo è quanto, spero che questo video vi sia stato utile, e vi saluto!