Errori comuni in italiano

Uno degli errori che vengono fatti più spesso da chi studia l'italiano come lingua straniera

In questo video spiego un errore che viene fatto molto spesso da chi studia l'italiano.

L'errore riguarda l'uso dell'aggettivo PROSSIMO.

Se vuoi sapere come evitare uno degli errori più comuni in italiano, clicca sul video qui sotto!

Altri errori comuni:

Uno degli errori più comuni in italiano:
L'aggettivo PROSSIMO usato in frasi al passato

In questo video spiego come evitare un errore piuttosto diffuso, che riguarda l'uso della parola "prossimo".

Nel video spiego perché è sbagliato usare l'aggettivo "prossimo" in frasi al passato.

Nota: Questo è un video per chi sta imparando la lingua italiana. Per "errori più comuni in italiano" intendo gli errori fatti da chi studia l'italiano come lingua straniera, non gli errori commessi dai madrelingua italiani.

Se vuoi parlare bene l'italiano evitando gli errori più diffusi, questo video fa per te!

Per maggiori informazioni sul video, clicca qui!

Se stai imparando l'italiano, ISCRIVITI al canale YouTube unlearningitalian.org! Su questo canale, infatti, pubblico regolarmente delle videolezioni in cui spiego gli errori più comuni e come evitarli.

Cos'è questo video?

In questo video parlo di uno degli errori più comuni in italiano* e indico come evitarlo. L'errore riguarda l'aggettivo PROSSIMO.

Nel video qui sopra:

  • spiego in modo dettagliato questo errore;
  • faccio alcuni esempi concreti con questo errore;
  • spiego perché è sbagliato dire così;
  • indico come bisognerebbe dire.

*Nota: Quando dico "gli errori più comuni in italiano" mi riferisco agli errori fatti da chi studia l'italiano come lingua straniera, non agli errori fatti dai madrelingua italiani. Questi video sono delle lezioni di italiano per stranieri.

Per chi è pensato questo video?

Questa è una lezione di italiano per stranieri. In altre parole, questo video è pensato per chi sta imparando l'italiano come lingua straniera. Mi riferisco, ad esempio, a:

  • chi sta imparando la lingua italiana da autodidatta, per esempio guardando dei video su YouTube;
  • chi sta seguendo corsi o lezioni di italiano;
  • chi sta imparando l'italiano con delle lezioni private; ecc.

Queste persone spesso fanno l'errore di cui parlo nel video. Il video si rivolge alle persone interessate a parlare bene l'italiano evitando gli errori più diffusi.

Trascrizione completa del video (testo integrale)

Di seguito trovi il testo del video (l'ho trascritto manualmente parola per parola).

Salve gente, io sono Luca e oggi volevo parlare di un errore piuttosto comune. Un errore che vedo abbastanza spesso. Quest'errore riguarda la parola "prossimo". Prossimo, prossima, prossimi, prossime, ecc. Sicuramente conoscete questo aggettivo, es "passato prossimo", che significa? Il passato più vicino. Prossimo significa più vicino, il più vicino, ok? Probabilmente conoscete "la prossima fermata". Cioè, siamo sull'autobus, e un nostro amico o una nostra amica ci dice: "Ma dobbiamo scendere.... tra quante fermate?" E noi rispondiamo: "Eh, alla prossima!". Che significa? Alla prima. Alla fermata più vicina. Detto ciò, la parola "prossimo" la usiamo al presente per riferirci al futuro. Giusto? L'errore è usarla quando si parla del passato. Quando parliamo del passato, non usiamo la parola "prossimo" / "prossima". Dobbiamo usare altre parole. Faccio subito un esempio. Facciamo finta che ci sia una persona che sta parlando di dove ha vissuto gli ultimi tre anni e dice: "Allora, tre anni fa ho vissuto a Milano, l'anno prossimo mi sono trasferita a Roma. E poi dopo sono tornata a Milano". L'anno prossimo mi sono trasferita a Roma - non va bene. Perché "prossimo" va usato in contesti futuri e non si può usare quando si parla del passato. Quindi in questo caso non possiamo usare la parola "prossimo" e dobbiamo usare una variante. Possiamo dire: "l'anno successivo", es. "L'anno successivo mi sono trasferita". Oppure "l'anno dopo". Questo è un discorso simile, se volete, (a quello che) si può fare per la parola "domani". Quando noi stiamo raccontando qualcosa che è successo nel passato, parliamo del passato, non usiamo la parola "domani". Diciamo "il giorno successivo". Perché "domani" si usa quando si parla del presente. Quando si parla del futuro dal presente, avendo come punto di partenza il presente. Per esempio, non diciamo, se descriviamo una gita di tre giorni in Italia, "Eh, il primo giorno ho visitato Milano, domani sono andata a Venezia, e poi sono andata a Firenze. Giusto?" Perché "domani" +"sono andata" cioè "domani" + passato... c'è un problema di concordanza. Non va bene. Quindi dobbiamo dire: "Il primo giorno ho visitato Milano. Il giorno successivo sono andata a Venezia. E poi sono andata a Roma". Questo per alcuni di voi sarà ovvio, questa osservazione, ma ci sono delle lingue in cui funziona in modo leggermente diverso dall'italiano. Quindi... Va be', in alcune lingue funziona come in italiano, quindi per voi magari è ovvio che "domani" non si usa la passato. Però in altre lingue magari potrebbe non essere così ovvio perché non c'è lo stesso sistema di concordanza temporale. Ecco, spero che questa precisazione possa esservi utile. Se non avete mai fatto quest'errore - tanto di guadagnato! Tanto meglio! Vi saluto!